giovedì 21 febbraio 2008

Staccare



Voglia tremenda di vacanze.

Avrei proprio voglia di mettermi a preparare le valigie e prendere un aereo. Andare da qualche parte in cui non si parli italiano, alzarmi la mattina con calma e sapere che posso fare quello che voglio, andare dove voglio.
Ci sono un sacco di posti in cui mi piacerebbe essere, strade da passeggiare, persone da guardare, sabbia da sentire sotto i piedi.

Non sono (solo) i soldi a mancare, ma il tempo, l'unica vera unità di misura di quello che può essere il fermarsi un attimo, dedicarsi a se stessi, ricaricare le batterie e poi ripartire.


Quest'anno un barlume di speranza c'è, forse si può fare...
Ma per adesso non ci devo pensare e non devo neppure guardare le vetrine delle agenzie di viaggio o i siti lastminute ecc...


4 commenti:

ninf ha detto...

viaggiare....desiderio comune!!! come capisco!
tre giorni che mi riguardo le foto delle ferie...voglia di mare...voglia di nn aver orari...se nn quelli autoimposti! ^____^

Wilkie ha detto...

Andate in mona.
tutti e due.
potete farlo entrambi!

Son qui apposta per ospitare gente io... :))

W.

Paolo ha detto...

Wilkie...amore mio bello...se c'avessi le ferie lo faressi pure un girello da te!
Ma siccome non l'avessi a lavorare restassi e nel di dietro le ferie io beccassi...
E maledissi

ninf ha detto...

CORTESIA.SIMPATIA. EH TEO?!?!
IO CI DOVEVO VENIRE....MA SE MI BIDONANO....UFFI...