venerdì 6 giugno 2008

Complicazioni...

Ci sono volte in cui si deve rinunciare a qualcosa. Le cause possono essere diverse, a volte sono degli impegni improvvisi improrogabili e fastidiosissimi, ma questo rinunciare mi da parecchio fastidio!

Il problema è che mi succede sempre più spesso!


Le diverse sfaccettature della mia vita ogni tanto vanno in contrasto, gli impegni di lavoro, pro loco, famiglia e personali, si accavallano, si incrociano e si attorcigliano crando un nodo gordiano di dimensioni variabili. Finchè il problema è solo mio non mi preoccupo più di tanto...ma può succedere che la cosa vada a toccare anche i rapporti con gli altri e si creano delle complicazioni.




Ho sempre cercato di tenere tutto diviso, cassetti diversi per ogni cosa: lavoro, amici, famiglia, morosa, extra, ad ognuno il suo momento ed il suo impegno fisico/emotivo. E mi sono sempre ritagliato dei momenti in cui dedicarmi completamente ad un aspetto della mia vitaccia, ma se una parte di essa si espande e copre le altre (penalizzandole) questo non mi va, divento insofferente, m'incazzo volentieri e perdo la voglia di fare.


Butei, so' stufo agro!


complicazione [com-pli-ca-zió-ne] s.f.

  1. Difficoltà, inciampo SIN inconveniente
  2. Modo di procedere che fa perdere tempo
  3. (al pl.) Comportamento di difficile decifrazione SIN contraddizione
  4. med. Complicanza
    • sec. XVII

3 commenti:

Ninf ha detto...

stufi agro per cosa piccolo Paolo?!?!?
e dopo questo pure la delusione di Indiana...
:(
sono triste...
il prossimo post (dopo Indi ovviamente) lo voglio allegro!!!
e positivo!!!
tipo un Italia-Romania 9-3
partitone!!!!
:P
bacio!!!

Teddymorsicchio ha detto...

Io sono un'esperta ma nel complicarmi la vita! mia madre mi chiama "ufficio complicazione cose semplici"! ciao,Patty

Paolo ha detto...

@ ninf: lavoro+proloco+no ferie+solo 24 ore al giorno...se poi ci si mette anche Lucas a rovinare un mito!

@Teddy: io invece mi ci scopro veramente abile! e non mi basta mai!